Che i brand riconducibili all’Italia e soprattutto alla Toscana vengano utilizzati per vendere prodotti che non hanno nulla a che fare con il nostro territorio è cosa risaputa; si tratta del famoso «italian sounding», o di agropirateria se parliamo di prodotti alimentari. Ma il caso che sta interessando Seggiano, piccolo paese ai piedi del Monte Amiata,e soprattutto i suoi olivicoltori, è veramente singolare. Nel 2005 il Consorzio Olio Seggiano chiede la protezione del proprio olio con una DOP. L’olio di Seggiano, oltre ad essere un ottimo olio, ha una particolarità che ben poche DOP possono vantare: per la produzione viene utilizzata per l’85% una cultivar autoctona chiamata appunto Olivastra Seggianese.

 

Il gioco sembrerebbe semplice e la DOP a portata di mano perché i requisiti ci sono tutti, primo tra gli altri una gran bella tradizione che da secoli sancisce la fama di questo prodotto toscano. Ma quando tutto sembrava fatto e la UE aveva già pubblicato la domanda di registrazione nella Gazzetta Ufficiale, arriva l’opposizione all’utilizzo del nome da parte di una società londinese che nel 1996 aveva registrato come marchio il nome Seggiano. L’azienda in questione è la Peregrine Trading, che da tempo imbottiglia un olio commercializzato con il marchio Seggiano e impiega questo stesso toponimo per la commercializzazione di altri prodotti come l’aceto balsamico che dichiarano prodotto a Modena, il pesto, le olive etc. I requisiti per l’accoglimento dell’opposizione, vista la vigente normativa comunitaria, ci sono tutti. Non essendo un giurista non potrei dire in termini legali dove sta la ragione, ma non è questo il punto. Finora sapevamo che nei mercati extra Ue, non essendoci ancora una regolamentazione della WTO, difendere il made in Italy è veramente difficile, ma che oggi lo diventi anche nel mercato comunitario è un vero problema.

 

Per ora consumare prodotti con il marchio Seggiano fatti da una azienda di Londra; tutto questo alla faccia dei consumatori e degli agricoltori seggianesi che hanno mantenuto un patrimonio e il buon nome grazie alla fatica e al sudore, per far guadagnare gli altri!